Conte: al vertice abbiamo parlato di emendamenti, non di deficit

SCARICA QUESTO ARTICOLO IN FORMATO PDF
conte manovra deficit

Al vertice di oggi sulla manovra non si è discusso “di deficit ma di emendamenti controversi alla legge di Bilancio e abbiamo trovato una soluzione”. Lo ha detto il premier, Giuseppe Conte, che si è detto ottimista su un’intesa con l’Ue sulla manovra:  “Noi ci troviamo sempre d’accordo, con noi è facile, con l’Europa è un po’ più complicato”, ma “non è impossibile. Non sarei altrimenti ottimista e altrimenti non mi sarei neppure seduto al tavolo”. A chi gli chiede se sia stata trovata una quadra sul deficit risponde: “La dobbiamo trovare con Bruxelles, certo”. Il premier ha anche spiegato l’assenza al vertice di questa sera del ministro dell’Economia: “Oggi ho incontrato il ministro Tria. Nell’incontro del pomeriggio “si sono valutati gli emendamenti controversi con le parti politiche, poi si valuta l’impatto economico e il ministro “sarà coinvolto nella decisione finale”. Quanto all’ecotassa sulle auto, Conte ha parlato di “un clima assolutamente tranquillo e sereno. Abbiamo deciso di effettuare un supplemento di riflessione e quindi abbiamo rinviato nei prossimi giorni, come sapete c’è ancora tempo”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it