Morto Enzo Erminio Boso, ex senatore della Lega

SCARICA QUESTO ARTICOLO IN FORMATO PDF

Tra i militanti del Carroccio era noto come Obelix. Ed era stato tra i fondatori della Lega Nord in Trentino Alto Adige. E’ morto nella notte, a causa di un infarto, l’ex europarlamentare Enzo Erminio Boso. Aveva 73 anni e sin dall’inizio aveva partecipato all’avventura politica del partito fondato da Umberto Bossi.  

Dal 1992 al 1996 aveva ricoperto il ruolo di senatore della Repubblica per il Carroccio mentre nel 1998 e nel 2003 era stato eletto al Consiglio della Provincia Autonoma di Trento. Candidato alle Elezioni europee del 2004, ottenne circa 10.000 preferenze nella circoscrizione nord. A giugno 2008 venne proclamato europarlamentare, subentrando a Gian Paolo Gobbo. In vista delle europee del 2014 la Lega Nord presentò la sua candidatura nella circoscrizione Italia nord-orientale, dove ottenne circa 3300 preferenze, non abbastanza per risultare eletto. Boso aveva partecipato alle ultime elezioni provinciali, senza risultare eletto.
 
“Oggi piango un amico, un vecchio amico, un compagno di tante battaglie politiche e di tanti momenti vissuti insieme. Con Erminio Boso se ne va un pezzo di storia della Lega, insieme a tanti ricordi. È stato un alfiere nelle battaglie per l’autonomia, ha sempre lottato per le ragioni del suo Trentino, del suo popolo e delle sue montagne, magari a volte esagerando nei toni, ma è sempre stato un uomo generoso e di grande cuore. Lo avevo incontrato pochi giorni fa, sabato scorso, quando mi ha accompagnato nel mio giro di incontri in Trentino, per parlare di autonomia e di altri aspetti istituzionali: fino all’ultimo ha lavorato per la sua gente!” Così il senatore Roberto Calderoli della Lega.

“Addio Enzo, i tuoi insegnamenti rimarranno indelebili nei cuori di tutti coloro che amano e credono nelle battaglie della Lega”, sono queste le parole pronunciate dall’Assessore all’istruzione, cultura e università e Segretario Nazionale della Lega Trentino Mirko Bisesti.