Commissione divisa su analisi, Coppola non firma

SCARICA QUESTO ARTICOLO IN FORMATO PDF

Riporta la firma di cinque commissari l’analisi costi-benefici, pubblicata oggi dal Mit, che boccia la Torino-Lione. Il sesto, l’ingegnere Pierluigi Coppola, non ha sottoscritto il documento. A farlo notare è il parlamentare torinese del Pd, Davide Gariglio, che parla di “documento da invalidare”. Coppola, sostiene, era “l’unico esperto neutrale presente tra i commissari scelti dal ministro Toninelli, che si è peraltro apertamente dissociato dai risultati finali”.

Fonti del Ministero delle infrastrutture trasporti precisano che “il professor Pierluigi Coppola non ha partecipato, in specifico, alla stesura delle relazione sulla analisi costi-benefici sulla Tav Torino-Lione”.