Crimi, per ricostruzione norme speciali

SCARICA QUESTO ARTICOLO IN FORMATO PDF

(ANSA) – NORCIA (PERUGIA), 12 FEB – Per accelerare la
ricostruzione post sisma “servono norme speciali, tanto che
adesso stiamo pagando le conseguenze dell’applicazione di norme
ordinarie anche se inserite nelle leggi speciali per il
terremoto”. A dirlo è stato il sottosegretario alla presidenza
del consiglio dei ministri, Vito Crimi, a San Pellegrino di
Norcia dove ha incontrato la comunità locale.
    “Dobbiamo introdurre norme che abbattono i muri sempre più
alti messi per prevenire fenomeni corruttivi che hanno però
finito per non portare a nulla” ha sostenuto ancora Crimi.
    “Adesso dobbiamo lasciare più libertà – ha aggiunto -, poi i
controlli li faremo successivamente”.
    Crimi, accompagnato dal sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, e
da decine di cittadini del borgo, ha visto da vicino alcuni
edifici danneggiati dalle scosse del 2016. Nel corso del
confronto con la popolazione una signora del posto ha
consegnato, dopo averlo letto, un documento al sottosegretario
contenente un elenco di criticità che gli abitanti lamentano.